Archivi tag: #Osteopatia

terapia manuale

DIFFERENZE TRA OSTEOPATIA E FISIOTERAPIA

Molti osteopati sono spesso anche fisioterapisti, ma queste due discipline si distiguono nella modalità di applicazione, capiamo in che modo.

L’osteopatia è un sistema di diagnosi e trattamento che pur basandosi sulle scienze fondamentali e le conoscenze mediche tradizionali (anatomia, fisiologia, ect..) non prevede l’uso di farmaci né il ricorso alla chirurgia, ma attraverso manipolazioni e manovre specifiche si dimostra efficace per la prevenzione, valutazione e il trattamento di disturbi che interessano non solo l’apparato neuro-muscolo-scheletrico, ma anche cranio-sacrale (legame tra il cranio, la colonna vertebrale e l’osso sacro) e viscerale (azioni sulla mobilità degli organi viscerali).

L’osteopatia, in special modo con tecnica biodinamica attraverso una palpazione molto delicata da parte dell’operatore risulta utile per varie disfunzioni, e può eseguirsi proprio per le sue caratteristiche su pazienti di ogni età, dai neonati agli anziani.

La Fisioterapia, oltre che di esercizi posturali, si avvale anche di macchinari, tipo ultrasuoni o ionoforesi, per arrivare sostanzialmente al semplice ripristino della zona che presenta la sintomatologia, non agendo sulle cause che la provocano.

Le principali differenze tra Osteopatia e Fisioterapia sono:

✔️ l’osteopatia mira a cercare la causa alla base del disturbo, anche se le stesse non si trovano nel “distretto”, ad es. una lombalgia causata da un problema di caviglia o viscerale.
✔️la fisioterapia ha generalmente un approccio più “locale” nei confronti della zona dolente.

#OsteopatiaBiodinamica #Osteopatia #Fisioterapia #differenze #trattamento #StudiOsteopaticoGagliardi

 

DIFFERENZE TRA OSTEOPATIA BIODINAMICA E OSTEOPATIA MECCANICA O STRUTTURALE

Capiamo meglio cosa distingue il trattamento osteopatico biodinamico da quello strutturale.

L’osteopatia biodinamica si allontana dalla tecnica osteopatica intesa come manipolativa.

Il trattamento osteopatico meccanico o strutturale, cioè imposto e fatto di manipolazioni ha un effetto più superficiale.

Applicando l’osteopatia biodinamica invece, l’operatore non induce il trattamento ma rende possibile l’attivazione di un processo di autoguarigione risolutivo per il paziente e duraturo nel tempo.

L’immagine a sinistra rappresenta il trattamento osteopatico strutturale, mentre quella a destra rappresenta il trattamento osteopatico biodinamico.

#Osteopatia #Biodinamica #Strutturale #differenze #StudiOsteopaticoGagliardi 

DIFFERENZE TRA OSTEOPATIA BIODINAMICA E OSTEOPATIA MECCANICA O STRUTTURALE


L’osteopatia biodinamica si allontana dalla tecnica osteopatica intesa come manipolativa.

Il trattamento osteopatico meccanico o strutturale, cioè imposto, consiste in manipolazioni ed ha un’effetto più superficiale.
Mentre applicando l’osteopatia biodinamica l’operatore non induce il trattamento, ma rende possibile l’attivazione di un processo di autoguarigione risolutivo per il paziente e duraturo nel tempo.
#OsteopatiaBiodinamica #tecnicaosteopaticabiodinamica #tecnicaosteopaticastrutturale #trattamento #differenze #StudiOsteopaticoGagliardi

L’Osteopata Biodinamico stimola con le sue mani la forza vitale

All’interno dell’organismo sono già presenti tutte le sostanze ed i processi chimici in grado di risolvere il problema che si presenta nel momento.
Talvolta per un disequilibrio a livello fisico, emotivo, energetico non si riesce ad avere le risorse per attivare questi meccanismi e si manifestano sintomi di varia natura. L’osteopata biodinamico usa le sue mani come strumento per trovare il processo terapeutico in grado di stimolare dolcemente la forza vitale dell’organismo che così può reagire ad uno schema patologico generale o locale.

L’OSTEOPATIA BIODINAMICA METTE IN RISALTO LA NOSTRA SALUTE

La biodinamica mette in risalto la salute che è presente all’interno dell’organismo umano.
L’osteopata, sostiene l’organismo nel ricreare una continuità della comunicazione all’interno del sistema del paziente, accompagnandolo verso uno “stato di Neutro”, consentendo alle forze auto regolatrici intrinseche al corpo di fare il resto, eliminando le lesioni o trasformandole in qualcosa di meno dispendioso per il sistema.

L’OSTEOPATIA BIODINAMICA RIPRISTINA IL PROSPETTO EMBRIONARIO

Nello specifico dell’osteopatia biodinamica si tende al ripristino del prospetto embrionario così come esso fu programmato per quel determinato soggetto. Si offre, in sostanza, la possibilità di “riavvolgere il nastro” per consentire alle memorie preconfigurate di riemergere  attingendo nuovamente e liberamente alla sorgente“Soffio di vita”. Da ciò deriva un’espansione dello stesso concetto di Respirazione primaria.