Archivi tag: #toccodelicato

il modo in cui l’operatore applica l’osteopatia biodinamica

IL TOCCO DELICATO DELL’OPERATORE ..

L’operatore che applica l’osteopatia biodinamica asseconda tutto ciò che avviene all’interno dell’organismo.
 
Attraverso un tocco leggero e un ampia attenzione permette al sistema di esprimersi e attiva il processo di guarigione.
 

IL TOCCO ..

In osteopatia biodinamica il tocco è la forma primaria di contatto.
L’osteopata è preparato a usare le mani per percepire i blocchi muscolari in modo da scioglierli e far riemergere la salute.

IL TOCCO …

Il Tocco è l’elemento essenziale che caratterizza la professione dell’Osteopata.
 
Grazie al proprio tocco l’operatore può percepire, sostenere e comunicare. 
 

IL TOCCO DELICATO …

Con il suo tocco delicato l’operatore che applica l’osteopatia biodinamica contatta anche l’emozione.
 
Il paziente nel momento in cui si sottoporrà alla seduta potrà avere uno stato d’animo aggressivo, felice, canzonatorio, ipersensibile, apatico, in preda al panico, o spaventato.
 
L’osteopata dovrà percepire i problemi emotivi della persona che sta ricevendo il trattamento e rispondere in maniera adeguata, con una palpazione adatta.
 
Il terapeuta se contatta il fisico e l’emozionale, contatta anche il pensiero.
Il paziente può essere nel rifiuto, nella non accettazione, nell’opposizione, e nella sfiducia.
 
Ancora una volta, con la sua presenza e il tocco adeguato attraverso le sue mani, l’operatore tenderà a rinnovare un rapporto armonioso, così da favorire il riemergere della salute.
 
 

IL TOCCO DELICATO …

Toccando delicatamente le ossa del cranio, il sacro e in generale tutto il corpo (con consapevolezza e con il giusto atteggiamento), l’operatore che applica l’osteopatia biodinamica sarà in grado di ascoltare e valutare le singole oscillazioni del respiro craniale del ricevente e di assisterlo nel modo adeguato, al fine di portare equilibrio nel suo organismo a tutti i livelli.

#OsteopatiaBiodinamica #toccodelicato #ascolto #trattamento #StudiOsteopaticoGagliardi

IL LAVORO PROFONDO DELL’OSTEOPATA BIODINAMICO

Il tocco delicato dell’operatore biodinamico è un lavoro molto profondo che favorisce il rilascio delle tensioni del sistema nervoso centrale e la mobilità dei tessuti corporei, ripristinando le naturali funzioni dell’organismo a livello fisico, emozionale ed energetico.

#OsteopatiaBiodinamica #toccodelicato #operatorebiodinamico #StudiOsteopaticoGagliardi

SU COSA E’ BASATO IL LAVORO DELL’OPERATORE CHE APPLICA L’OSTEOPATIA BIODINAMICA

Il lavoro dell’operatore che applica l’osteopatia biodinamica si radica sulla capacità di “presenza” nell’attualità del momento vissuto, nell’ascolto e nel sostegno del “respiro vitale” che  è una forza organizzatrice che mantiene le funzioni dell’organismo secondo un principio di salute innato. Il respiro vitale infonde ritmicamente l’informazione della salute in ogni cellula e il corpo risponde a questa trasmissione con ciclici movimenti di espansione e retrazione lenti e costanti. Così attraverso un tocco delicato e ricettivo, a volte definito neuro-affettivo, la terapia si dispiega e coopera con le forze della “respirazione primaria” e le loro ritmiche espressioni, favorendo il ripristino dell’equilibrio nel sistema dell’individuo. E’ un lavoro di pazienza e di attesa che rispetta i ritmi del corpo e non li impone; a volte si hanno risultati immediati, altre è necessario ripetere le sedute per pervenire ad un miglioramento.

In questo Ascolto Profondo la percezione di una Quiete Dinamica sovente trascende la sensorialità corporea e soprattutto quella della coscienza, diviene così un’esplorazione dello spazio senza tempo, dove soltanto l’intuizione diretta (l’insight, la prajna, lo spanda) permette di “conoscere” i vasti campi del “possibile”.

LA PALPAZIONE DELICATA DELL’OSTEOPATA BIODINAMICO

Curare vuol dire palpare, ossia tastare con la mano il corpo malato, con attenzione e sensibilità , in modo da percepire le tensioni e gli indurimenti definiti dolore, che forse confermano o correggono la localizzazione soggettiva effettuata dal paziente.
#OsteopatiaBiodinamica #palpare #tastare #mano#corpo #attenzione #sensibilità #StudioOsteopaticoGagliardi