I CAMPI DI APPLICAZIONE DI OSTEOPATIA BIODINAMICA

Il campo d’applicazione dell’osteopatia biodinamica è molto ampio. Queste sono le problematiche più comuni in cui è indicato il trattamento:

  • disfunzioni neonatali strutturali e/o funzionali;
  • disturbi comportamentali nel bambino;
  • disturbi osteoarticolari e viscerali;
  • anomalie cranio-facciali;
  • disturbi temporo-madibolari.

L’approccio osteopatico biodinamico non ha controindicazioni ed è adatto a tutte le età, dal neonato alla persona anziana.

COME AVVIENE UNA SEDUTA DI OSTEOPATIA BIODINAMICA

Durante una seduta di osteopatia biodinamica il soggetto si sdraia rilassandosi sul lettino e l’operatore appoggia delicatamente le mani sulle diverse parti del corpo, che possono essere cranio, caviglie e spalle.
 
Successivamente si sintonizza con la persona e la sua Respirazione Primaria, ascoltandola attraverso il contatto.
 
Il contatto è relazionale e ricettivo; l’osteopata percepisce il sistema del paziente mediante le sue mani e attiva il processo di riequilibrio dell’intero organismo.