LE FLUIDITÀ CORPOREE

L’osteopatia biodinamica mette in risalto la salute che è presente all’interno del nostro corpo.

L’operatore appoggiando le mani sul cranio, sulle spalle o in altre parti del corpo, sostiene l’organismo nel ricreare una continuità all’interno del sistema corporeo; in questo modo lo accompagna verso uno “stato di Neutro”, consentendo alle forze auto regolatrici presenti dentro di noi di fare il resto, eliminando le lesioni così da far riemergere la salute.

Per raggiungere il Neutro globale, l’osteopata deve entrare in sintonia con i ritmi cranio-sacrali più lenti.
I tempi si devono abbassare per arrivare al modellamento dell’organismo, quindi si reintegrano quelle parti che precedentemente erano separate: il corpo energetico che si reintegra al corpo fluidico e a quello fisico-materiale.

Rispondi