LE FORZE AUTOREGOLATRICI DELL’ESSERE UMANO

Le fasce (tessuto connettivo), giocano un ruolo fondamentale nella trasmissione delle informazioni da un punto all’altro del sistema corporeo.

Questa capacità le rende uno strumento indispensabile per la salute dell’individuo, rappresentando un elemento essenziale per il mantenimento dell’omeostasi (equilibrio interno).

Quando la continuità delle fasce non è garantita (ad esempio in caso di esiti cicatriziali o fibrosi muscolari conseguenti a traumi, malattie, problemi posturali, etc), viene pregiudicata una corretta trasmissione delle informazioni all’interno dell’organismo, il quale cercherà di trovare una soluzione a questo buco della comunicazione, in modo da mantenere l’equilibrio il più possibile, nasce così la lesione osteopatica.

Per l’osteopatia biodinamica nella lesione osteopatica è sempre presente una forma di salute che opera.

Il trattamento osteopatico biodinamico non è tanto rivolto alla lesione osteopatica, quanto piuttosto alla salute che è presente all’interno della stessa lesione.

Questo permetterà all’operatore di ricreare una continuità all’interno del sistema del paziente “stato di Neutro”, consentendo alle forze auto regolatrici della persona di fare il resto, eliminando le lesioni e permettendo alla salute di riemergere.

#OsteopatiaBiodinamica #Omeostasi #Salute #StudiOsteopaticoGagliardi 

 

Rispondi