LE MODALITÀ DI PERCEZIONE DELL’AZIONE TERAPEUTICA DELLA RESPIRAZIONE PRIMARIA

La prima è quella bifasica.  I ritmi implicano una percezione di almeno due fasi all’interno di un ciclo del ritmo osservato, come l’impulso ritmico cranico (CRI) o la marea media.

La seconda modalità per percepire la  Respirazione Primaria è quella  uni-fasica: Frequentemente, la Respirazione Primaria si muove solo in una direzione. A volte la si può sentire muovere in entrambe le direzioni contemporaneamente. Ciò indica che esiste una singola fase continua che può avere origine da una sorgente all’interno del corpo o al di fuori del corpo o in nessuna di esse.  Ad esempio, spesso si può percepire muoversi per circa un minuto per poi svanire dalla percezione. Quando ritorna in un minuto o giù di lì, si muove nella stessa direzione.

In conclusione, la Respirazione Primaria si muove continuamente in una direzione o fase.  Ciò viene chiamato espansione intermittente continua in tutte le direzioni.

La terza  modalità per percepire la Respirazione Primaria è non-fasica. Composta da due sottocategorie, consapevolezza sottile e consapevolezza extrasensoriale. Non ci sono ritmi o fasi in questa categoria non-fasica, solo l’esperienza dell’amore, della compassione, della grazia, della pace e di molti altri stati.

 

Rispondi