GONARTROSI

La Gonartrosi, o artrosi del ginocchio, spesso è secondaria (pregressi eventi traumatici o fenomeni infiammatori dell’articolazione).
Non di rado è primaria, e solo in secondo tempo, per le alterazioni prodotte dallo stesso processo artrosico, può verificarsi una deviazione in varismo o, più raramente in valgismo del ginocchio.
La sintomatologia è rappresentata da: Dolore locale, possibile atteggiamento del ginocchio in lieve flessione, pastosità ed ipertrofia dei tessuti periarticolari, versamenti endoarticolari recidivanti, ipotrofia quadricipiatele, limitazioni articolari con sensazioni di scrosci endoarticolari, zoppia di fuga.
Nelle fasi molto avanzate: ginocchio globoso, dolente, con particolarità ridotta e frequente deviazione assiale.
L’osteopatia biodinamica risulta un valido aiuto in caso di gonartrosi, in quanto, attraverso una palpazione molto delicata da parte dell’operatore, innanzitutto si interrompono e si prevengono le alterazioni artrosiche, che altrimenti proseguono in modo inarrestabile fino ad essere definitive, ed in secondo luogo si tende a rendere più sopportabile il dolore riducendolo in modo significativo e duraturo nel tempo.
#OsteopatiaBiodinamica #gonartrosi #trattamento#StudioOsteopaticoGagliardi

Rispondi