OSTEOPATIA BIODINAMICA E SFENOIDE

Lavorando sullo sfenoide con l’Osteopatia Biodinamica possiamo invitare l’osso, la fascia e il cranio in generale all’espansione nella Quiete per ritrovare risorse così da poter lasciar andare dinamiche psicofisiche, traumatiche e viscerali accumulate nel tempo.

Da questa posizione di Ascolto nella zona delle grandi ali dello Sfenoide è possibile quindi aiutare il ricevente a: regolarizzare il ciclo, la tiroide, la prostata, il centro riproduttore maschile e femminile, ed aiuta inoltre a lavorare su dinamiche legata alla femminilità e al maschile.

Rispondi