LE ORIGINI DELL’OSTEOPATIA BIODINAMICA

Il Soffio Vitale

The breath of Life, così fu definita da Sutherland nel 1943 la potenza onnipresente esterna che agiva sui suoi pazienti e l’interazione con essa aprì ad nuovo livello percettivo e ad un nuovo paradigma terapeutico: quello basato sulla Presenza consapevole dell’operatore nell’interazione con il ricevente e con il campo generatosi in quel momento. Non si cercò più di capire il problema ed il disagio ma ci si orientò totalmente alla ricerca della Salute ed alle sue manifestazioni.

Rispondi