L’UTILITÀ DELL’OSTEOPATIA BIODINAMICA PER LA SINDROME DELLE APNEE NOTTURNE

La sindrome delle apnee notturne è un disturbo abbastanza diffuso, in cui la respirazione del paziente si interrompe una o più volte oppure rallenta eccessivamente durante il sonno.
Le pause possono durare da pochi secondi ad alcuni minuti. Possono essere anche più di 30 in un’ora. Di solito la respirazione riprende, in alcuni casi con un russare sonoro.
L’osteopatia biodinamica risulta molto utile in caso di apnee notturne, in quanto, attraverso una palpazione molto delicata da parte dell’operatore, si tende a migliorare il drenaggio e la circolazione aerea a livello dei seni nasali, mascellari, etmoidali, sfenoidali, e ad allentare le tensioni peritracheali, cricoidee e laringee, così da ripristinare la coordinazione respiratoria , la fisiologia occlusale e normalizzare la deglutizione in presenza di deglutizione atipica.
#OsteopatiaBiodinamica #Sindromeapneenotturne #trattamento #StudioOsteopaticoGagliardi

Rispondi