L’UTILITÀ DELL’OSTEOPATIA BIODINAMICA PER LA TENDINTE

Si parla di tendinite quando uno o più tendini manifestano un processo infiammatorio.
Le parti del corpo che vengono con più frequenza colpite da tendinite sono: caviglie, piedi, ginocchia, mani, polsi, gomiti e spalle.
I tendini sono strutture particolarmente solide e robuste, nel momento in cui subiscono un trauma però hanno una scarsa capacità nel rigenerarsi, soprattutto nel caso in cui, sottoposti a sforzi elevati e ripetuti, subiscono delle micro-lesioni.
L’osteopatia biodinamica risulta molto utile nel trattamento della tendinite, in quanto attraverso una palpazione delicata da parte dell’operatore, si va ad agire per riequilibrare la parte lesa, migliorando l’allineaneamento osseo, la vascolarizzazione della muscolatura, e di conseguenza quella del tendine.
#OsteopatiaBiodinamica #tendinite #trattamento #StudioOsteopaticoGagliardi

Rispondi