OSSO IOIDE ED OSTEOPATIA BIODINAMICA

L’osso ioide in anatomia umana è un osso che si trova alla radice della lingua, ed è l’unico osso del corpo umano che non si articola con nessun altro osso.
Nell’uomo si trova a livello della terza-quarta vertebra cervicale; si tratta di un osso sesamoide, mantenuto in posizione da molte formazioni muscolari.
Quest’ultime vengono comunemente suddivise in muscoli della regione sottoioidea, i quali contribuiscono all’abbassamento dell’osso ioide, e i muscoli della regione sopraioidea che permettono invece l’abbassamento della mandibola, oppure l’innalzamento dell’osso ioide .
 
Il nervo motore della maggior parte dei muscoli sovra-sottoioidei è l’Ipoglosso il quale ne irraggia ben quattordici.
 
L’osso ioide deve essere posizionato orizzontalmente rispetto ai corpi vertebrali C3-C4. Possiamo testare la sua funzionalità portando sotto il mento a contatto con la gola indice e medio della mano durante una deglutizione.
A questo punto diventa importante saper osservare come un soggetto deglutisce, ed evidenziare quali siano gli atteggiamenti di compenso che si manifestano durante la deglutizione a livello facciale e cervicale.
 
In presenza di una deglutizione compensata, nel tempo possono insorgere patologie posturali dovute all’asimmetrie muscolari. Basta pensare che la lingua esercita per ogni deglutizione una spinta sul palato di circa 1 Kg per pollice quadrato, che, moltiplicato per 1600-2000 deglutizioni giornaliere comporta una spinta di circa due tonnellate. Tutto questo può essere devastante se la spinta invece che allo Spot ricade sugli incisivi inferiori, per una lingua bassa (frenulo corto), o su quelli superiori.
L’osteopatia biodinamica risulta utilissima perché attraverso una palpazione molto delicata da parte dell’operatore, si riescono a correggere problemi di deglutizione, ripristinando di conseguenza eventuali squilibri posturali.
#OsteopatiaBiodinamica #ossoioide #disfunzioni #deglutizione #postura #StudioOsteopaticoGagliardi

Rispondi