DISTURBI TEMPORO-MANDIBOLARI E NEVRALGIE TRIGEMINALI, L’OBIETTIVO DEL TRATTAMENTO OSTEOPATICO BIODINAMICO

L’articolazione temporo-mandibolare (ATM) ed il trigemino sono alcune delle più importanti strutture del volto. Quando l’ATM è “squilibrata” o perturbata in altre maniere, può influenzare molte altre zone della testa e del collo. Poiché il nervo trigemino, che innerva l’ATM, innerva anche gran parte del viso e del collo, i dolori scaturiti dalla situazione dell’articolazione e dalla “compromissione” del nervo possono avere la stessa causa scatenante ed essere strettamente intercorrelate.

essa è coinvolta in molteplici azioni le principali sono:

Masticazione
Deglutizione
Fonazione
Respirazione

Risulta cosi essere l’articolazione più attiva del corpo, se solo pensiamo alla deglutizione atto che eseguiamo dalle 1200 alle 1500 volte al dì, i suoi squilibri e movimenti sono correlati a strutture vicine e lontane, come nel caso dei disturbi cranio-cervico-mandibolari che costituiscono un insieme di condizioni dolorose e/o disfunzionali di natura infiammatoria o degenerativa che interessano le ATM e la muscolatura masticatoria e le strutture che con esse contraggono rapporti anatomo-funzionali.

La maggior parte dei disturbi dell’ATM sono causati da squilibri e/o lesioni causate da movimenti ripetitivi che causano stress e affaticamento dei muscoli adibiti alla masticazione, deglutizione e a tutta la muscoaltura cranio vertebrale cervicale, dorsale superiore e dello stretto toracico superiore. Questa condizione può predisporre e favorire l’insorgenza di artrosi a livello delle articolazioni cervicali soprattutto se non trattata e protratta nel tempo.

NERVO TRIGEMINO

Andando ad analizzare l’intero sistema nervoso, scopriamo che gli input al cervello trovano ingresso solo per il 20% da strutture neurologiche provenienti dalla colonna vertebrale.

Il restante 80% proviene dai 12 gruppi di nervi cranici i quali hanno il compito di “controllare” diverse funzioni le principali sono:

Il gusto
L’udito
L’olfatto
La vista
I movimenti oculari (muscoli oculomotori)

La funzione propiocettiva dell’orecchio interno
Il controllo autonomo degli organi e dei vasi sanguigni
Più della metà di quell’80% di input neurologici al cervello provengono dal nervo trigemino. Esso è costituito da tre branche principali: l’oftalmico, il mandibolare e il mascellare, le principali strutture da essi innervati sono:

I denti
Il legamento paradontale
I muscoli mandibolari
Il muscolo tensore del timpano
La muscolatura che controlla l’apertura e la chiusura della tromba d’eustachio
La mucosa dei seni paranasali
Le ATM

Regola il flusso sanguigno dei 2/3 anteriori del cervello attraverso la dura madre
Se si osserva il sistema nervoso e lo confronta con un sistema di cablaggio elettrico di in una casa, è più facile capire questi meccanismi complessi. Quando brucia un fusibile del circuito di solito il tutto è dovuto ad un sovraccarico, cosa che potrebbe succedere se si collegano contemporaneamente due elettrodomestici che richiedono molta potenza in termini elettrici, questa problematica va a gravare su tutto il sistema che non funzionerà correttamente; mentre se scolleghiamo uno dei 2 elettrodomestici tutti gli altri sistemi funzioneranno normalmente. Così è per il nervo trigemino; è il più grande “fusibile” del nostro cervello che trasporta oltre il 50% del totale delle informazioni in ingresso alla nostra materia grigia. Nel momento in cui questo “fusibile” si “brucia” avremo come conseguenza un malfunzionamento del sistema con i sintomi specifici correlati come emicranie, mal di testa tensivi , dolore dell’ATM, dolori condotto uditivo, orecchie ovattate ecc…

L’obiettivo del trattamento osteopatico biodinamico in questo caso è andare ad individuare quale livello sovraccarica il sistema e quindi trattarlo come causa scatenante, in modo da diminuire il sovraccarico e far si che il sistema funzioni correttamente ed in equilibrio e che quindi la sintomatologia e la qualità della vita abbiano un notevole miglioramento.
‪#‎OsteopatiaBiodinamica‬ ‪#‎ATM‬ ‪#‎nevralgiatrigemino‬ ‪#‎obiettivo‬ ‪#‎trattamento‬‪#‎StudioOsteopaticoGagliardi‬

Rispondi