COLPO DI FRUSTA E OSTEOPATIA BIODINAMICA

Si definisce whiplash (colpo di frusta) un trauma distorsivo del rachide che abbia un “effetto sorpresa”, nel quale cioè si riscontri un meccanismo accelerativo-decelerativo di trasferimento di energia sul collo che può conseguire a collisioni anteriori o laterali di veicoli a motore o a seguito di eventi traumatici legati ad attività sportive.
Con tale definizione si intende una sollecitazione acuta del rachide cervicale associata distorsione o distrazione o temporanea sublussazione nei casi più gravi, con frequente interessamento delle strutture legamentose, del disco intervertebrale, della capsula e dei muscoli.
Affinché si verifichi un whiplash, è necessario che ci sia un’accelerazione, cioè una variazione di velocità in una direzione, e la brusca inversione di marcia nella direzione opposta. Questo movimento tende a cogliere di sorpresa tutte le strutture muscolo-articolari del tratto cervicale e, nello specifico, del rachide.
Ogni colpo di frusta è diverso a seconda dei tanti fattori che possono variare a seconda dei casi: l’età, la dinamica dell’incidente, le condizioni osteoarticolari, i legamenti, la velocità al momento dell’incidente ecc..
La gravità del colpo di frusta dipende anche dalla brusca accelerazione o decelerazione che il corpo subisce in seguito allo shock.

Anche i sintomi, dunque, possono variare da caso a caso. Quelli più comuni sono:

indolenzimento
mal di testa
dolori a spalle, collo e braccia
vertigini
formicolii
debolezza
nausea e vomito
dolori al petto
sbalzi di pressione
perturbazione sfera visiva o vestibolare
amnesia

In osteopatia biodinamica si lavora non solo sulla cervicale ma su tutta la colonna vertebrale.
Secondo l’approccio osteopatico biodinamico, quindi, il colpo di frusta è inserito in un quadro ben più ampio del solo tratto cervicale.
Il colpo di frusta viene associato comunemente alla porzione cervicale, ma dal punto di vista osteopatico biodinamico il problema si riscontra soprattutto ai blocchi di mobilità delle vertebre toraciche che sono il punto fisso.
La cervicale, infatti, si muove nei 3 piani dello spazio, mentre le vertebre toraciche si caratterizzano per i blocchi di mobilità, per cui i problemi si riscontrano nell’articolazione cervico dorsale. L’osteopatia biodinamica può essere molto efficace per curare il colpo di frusta sia in fase acuta che cronica, sebbene il trattamento osteopatico biodinamico possa variare da paziente a paziente.
Scopo dell’osteopatia biodinamica nel trattamento della distorsione del rachide cervicale, è quello di ripristinare la mobilità e la circolazione, dunque ristabilire la giusta mobilità e funzionalità nel corpo.
‪#‎OsteopatiaBiodinamica‬ ‪#‎colpodifrusta‬ ‪#‎rachidecervicale‬‪#‎StudioOsteopaticoGagliardi‬

Rispondi