L’UTILITÀ DELL’OSTEOPATIA BIODINAMICA PER LA CEFALEA

La Cefalea è un termine generico indicativo di un dolore avvertito in corrispondenza del cranio, qualunque ne siano le cause, l’intensità e le caratteristiche.
La sua insorgenza è associata alla stimolazione delle terminazioni nervose dolorifiche del cranio, che sono situate in corrispondenza dei tessuti molli extracranici (cute, muscoli, arterie, occhio, orecchio e cavità nasali) ed in strutture intracraniche (seni venosi e loro vene tributarie, osso, arterie cerebrali, nervi trigemino, vago e glossofaringeo). Il tessuto cerebrale, invece, essendone sprovvisto è insensibile al dolore.
Eventi meccanici, come una dilatazione dei vasi arteriosi o come un’infiammazione che interessa nervi o muscoli, possono avere una forte influenza sull’attivazione di questi recettori. Il dolore causato da questo disturbo può comparire in varie forme (senso di pesantezza, cerchio che stringe la testa o come pesantezza agli occhi..) e può presentarsi con attacchi isolati ricorrenti o con dolore cronico continuo.
L’osteopatia biodinamica risulta molto utile nel trattamento della cefalea, in quanto, attraverso una palpazione delicata da parte dell’operatore, si tende a ridurre di gran lunga gli stimoli irritativi, responsabili della sensazione di dolore.
#OsteopatiaBiodinamica #cefalea #trattamento #StudioOsteopaticoGagliardi

Rispondi