L’OSTEOPATIA BIODINAMICA PER LA PROTRUSIONE DISCALE

La protrusione discale è una discopatia che consiste nello schiacciamento del disco invertebrale e colpisce soprattutto il tratto lombare e il tratto cervicale della colonna vertebrale; lo schiacciamento riduce la funzione di ammortizzamento del disco e riduce lo spazio fra un disco e l’altro.
Quando il disco intervertebrale inizia a deformarsi, assume una dimensione ed uno spessore anomalo e ciò crea una protrusione che invade altri spazi non dovuti e nei casi peggiori arriva a comprimere le radici nervose e la guaina che riveste il midollo spinale. Spesso dalla produzione discale si arriva all’ernia del disco.
La patologia in alcuni casi può essere asintomatica ma tendenzialmente si manifesta attraverso un dolore localizzato. Può manifestarsi durante l’adolescenza a causa di traumi sportivi oppure durante in età più adulta quando ci sono evidenti disturbi nella postura.
L’osteopatia biodinamica risulta molto utile nel trattamento della protrusione discale, in quanto attraverso una palpazione delicata da parte dell’operatore, si tende ad alleviare la tensione dove la colonna è divenuta rigida, ripristinando di conseguenza la mobilità permettendo al tratto colpito di tornare a funzionare correttamente in armonia con tutta la colonna vertebrale.
‪#‎OsteopatiaBiodinamica‬ ‪#‎protrusionediscale‬ ‪#‎trattamento‬‪#‎StudioOsteopaticoGagliardi‬

Rispondi