L’UTILITÀ DELL’OSTEOPATIA BIODINAMICA PER LE OTITI CRONICHE INFANTILI

OTITI CRONICHE INFANTILI
‪#‎puntodivistaosteopatico‬
La tuba di Eustachio è un “canale” che collega l’orecchio medio alla nasofaringe e svolge nel nostro corpo varie funzioni: drena i fluidi dall’orecchio, impedisce il reflusso in senso contrario dalla nasofaringe ed equilibra le pressioni dell’orecchio interno con la pressione atmosferica contribuendo alla trasmissione delle onde sonore.
Nel bambino, la posizione della tuba (più orizzontale che nell’adulto) e la sua maggior cedevolezza (che ostacola il mantenimento dell’equilibrio pressorio), favoriscono secondo vari autori l’elevata incidenza di affezioni dell’orecchio medio nonché il drenaggio verso la nasofaringe.
Attraverso il trattamento di osteopatia biodinamica è possibile favorire il drenaggio della tuba di Eustachio tenendo conto della funzionalità e delle connessioni di tale struttura, ad esempio con la mandibola e i muscoli masticatori (il muscolo pterigoideo interno ad esempio si inserisce in prossimità della tuba e un suo accorciamento o turgore potrebbe influire sulla pervietà della tuba).
Importantissima risulta la relazione deglutizione-respirazione-drenaggio della tuba e in tal senso il riequilibrio del diaframma toracico, quello addominale e la funzionalità respiratoria in toto.
La tuba presenta la parte più stretta tra parte petrosa dell’osso temporale e lo sfenoide, e un riequilibrio della funzionalità cranica, spesso deve essere ristabilito in queste problematiche ed in molte altre, dopo le compressioni che può ricevere il cranio del bambino durante il parto.
Lavorando secondo queste modalità dopo in genere tre sedute si noteranno notevoli miglioramenti non solo per l’otite ma anche per altre problematiche correlate.
‪#‎OsteopatiaBiodinamica‬ ‪#‎otiticroniche‬ ‪#‎infantili‬ ‪#‎trattamento‬‪#‎StudioOsteopaticoGagliardi‬

Rispondi