Archivi categoria: disfunzioni

i benefici che può apportare l’osteopatia biodinamica ad ogni tipo di disfunzione

ACUFENE E OSTEOPATIA BIODINAMICA

L’acufene è un rumore interno all’orecchio di vario genere: ronzio, sibilo, scampanellio o altro.

La connessione dell’orecchio medio con l’articolazione temporo – mandibolare, può fare in modo che una disfunzione della stessa possa essere considerata una causa ricorrente, in quanto potrebbe provocare o peggiorare la sintomatologia.

Per questo nel trattamento di una situazione così complessa, l’operatore che applica l’osteopatia biodinamica dovrà considerare anche la situazione odontoiatrica del paziente e quindi lavorare in stretta sinergia con l’ortodontista per cercare di ottenere la risoluzione del problema o comunque dei miglioramenti.

CERVICOBRACHIALGIA

La cervicobrachialgia, nasce come complicazione di un problema alla cervicale.
Dal rachide cervicale, che costituisce le prime 7 vertebre della colonna vertebrale, partono i nervi spinali del plesso branchiale, che si protendono fino alle dita, per questo motivo il dolore al braccio può facilmente essere collegato a patologie connesse alla cervicalgia.
L’osteopatia biodinamica si rivela un metodo efficace e utilissimo nel trattamento della cervicobrachialgia, correggendo le disfunzioni che, sono spesso all’origine di questi dolori.
Tali disfunzioni possono essere generate anche da traumi, l’operatore biodinamico controlla il tratto cervicale e interviene trattando le disfunzioni vertebrali attraverso palpazioni molto delicate, puntando a rimuoverne le cause.
📲 per appuntamento contattare il Dott. Gianluca Gagliardi al 339.5613188
#OsteopatiaBiodinamica #cervicobrachialgia #trattamento #StudiOsteopaticoGagliardi

Brachicefalia e osteopatia biodinamica

Un’altra anomalia di forma del cranio del neonato è la cosiddetta testa piatta, denominata brachicefalia e descrive l’appiattimento generalizzato di tutta la parte posteriore della testa.
Le cause, sono sempre le più varie, notevole importanza riveste la vita intrauterina (un utero fibromatoso, una pelvi con delle restrizioni di movimento non sono la stessa cosa di un utero elastico ed accogliente), del processo in sé del parto e il fatto che il neonato si nutra o meno al seno (la suzione al seno implica più sforzo per il neonato, il che facilita il riposizionamento delle ossa craniche che normalmente si sovrappongono in caso di parto naturale).
L’osteopatia biodinamica risulta utilissima in caso di brachicefalia, in quanto attraverso tocchi molto delicati, si riequilibra il cranio con il sacro, favorendo il ripristino della normale forma della testa.
#OsteopatiaBiodinamica #brachicefalia #neonato #StudiOsteopaticoGagliardi

INCONTINENZA URINARIA DA SFORZO E OSTEOPATIA BIODINAMICA

L’incontinenza urinaria da sforzo, è la forma più frequente dovuta a un’insufficienza sfinterica, è causata da uno squilibrio tra la Vescica che immagazzina l’urina e l’uretra che agisce come un rubinetto e si presenta durante sforzi di diversa entità, anche quando la vescica non è piena.
L’osteopatia biodinamica risulta molto utile in caso di incontinenza urinaria da sforzo, in quanto, attraverso la palpazione da parte dell’operatore, si tende a liberare le restrizioni meccaniche esercitate sulle fibre nervose; liberare i tessuti dalle aderenze e far loro recuperare una certa elasticità e mobilità; ridare agli organi il loro schema fisiologico; così da riportare l’individuo in condizioni di normalità.
#OsteopatiaBiodinamica #incontinenzaurinariadasforzo #trattamenti #StudioOsteopaticoGagliardi 

L’UTILITÀ DELL’OSTEOPATIA BIODINAMICA PER LA PLAGIOCEFALIA

Quando si parla di plagiocefalia la testa del neonato assume una forma a parallelogramma.
L’osteopatia biodinamica risulta molto utile in caso di plagiocefalia, in quanto, attraverso una palpazione molto delicata da parte dell’operatore, si tende ad ottenere un vero e proprio rimodellamento della morfologia del cranio.
#OsteopatiaBiodinamica #Plagiocefalia #trattamento #StudioOsteopaticoGagliardi

 

OSTEOPATIA BIODINAMICA PER L’EMICRANIA

L’emicrania è un disturbo frequente che riduce notevolmente la qualità della vita di coloro che ne soffrono.
Le disfunzioni del cranio possono causare limitazioni della dura madre e uno squilibrio della muscolatura.
Causato da irritazione del nervo grande occipitale, derivante dalla parte dorsale di C2, e del nervo piccolo occipitale, derivante dalla ventrale di C2.
Il dolore è generalmente breve, tagliente, e/o lancinante sul territorio di innervazione del nervo interessato, di solito dura diversi secondi.
L’osteopatia biodinamica risulta molto utile in caso di emicrania, in quanto, attraverso una palpazione delicata dell’operatore, si tende a riequilibrare le disfunzioni del cranio, così da sfiammare il nervo interessato e ridurre di gran lunga il dolore.
#OsteopatiaBiodinamica #emicrania #trattamento #StudioOsteopaticoGagliardi

L’UTILITÀ DELL’OSTEOPATIA BIODINAMICA PER IL DOLORE AI RENI

Il mal di reni il più delle volte viene confuso con il mal di schiena perché si manifesta con un dolore al fianco o nella zona lombare che spesso si estende fino al basso ventre.
Il dolore si irradia dal rene quando è in atto un’infiammazione, un infezione, quando c’è una lesione e può essere acuto, e manifestarsi all’improvviso, oppure può essere cronico.
L’osteopatia biodinamica risulta molto utile in caso di mal di reni, in quanto attraverso una palpazione delicata da parte dell’operatore, si tende a togliere la pressione delle vertebre circostanti, agevolando la riossigenazione cellulare ed il ritorno venoso degli arti inferiori, così da ridurre notevolmente la sintomatologia dolorosa.
#OsteopatiaBiodinamica #doloreaireni #trattamento #StudioOsteopaticoGagliardi