Archivi categoria: benefici

i benefici dell’osteopatia biodinamica

IL CONCETTO DI SALUTE IN OSTEOPATIA BIODINAMICA

Nell’Osteopatia Biodinamica viene dato grosso rilievo al “concetto di salute”, in realtà esso rappresenta un caposaldo dell’Osteopatia sin dai tempi di Still, il quale dava grossa importanza alla salute, intesa come naturale tendenza all’auto guarigione.
Nel momento in cui si sviluppa la vita c’è bisogno di una sorta di accensione, qualcosa che si accende, e che continua a dettare nell’embrione i tempi di sviluppo. Queste forze embrionali sono molto spesso forze della guarigione, sono quelle forze che dal momento in cui si è sviluppato il sistema nervoso centrale continuano ad operare, anche nell’adulto.

Cos’è l’osteopatia biodinamica

L’osteopatia biodinamica è un metodo terapeutico di cura-prevenzione. Utilizzando le mani come strumento diagnostico, l’osteopata evidenzia le problematiche dell’apparato muscolo-scheletrico. Ristabilendo la mobilità e l’armonia funzionale delle articolazioni, riporta il flusso energetico allo stato ottimale.

Rappresenzione del corpo della donna che subisce cambiamenti durante la gravidanza.

L’osteopatia biodinamica risulta molto utile durante la gravidanza, in quanto attraverso una palpazione delicata da parte dell’operatore, si aiuta la colonna vertebrale a tollerare meglio il sovraccarico dovuto ai mutamenti che si hanno con la crescita del bambino nelle settimane di gestione; Cosi da aiutare anche la donna ad avere un parto che avvenga nel modo più naturale possibile, riducendo al minimo dolori e complicazioni.
#OsteopatiaBiodinamica #gravidanza #parto #trattamento #StudioOsteopaticoGagliardi

L’OSTEOPATIA BIODINAMICA AIUTA IL CORPO A RIEQUILIBRARSI

Un corpo malato è un corpo che cerca di riequilibrarsi, giacché la salute ne è lo stato naturale.

L’osteopatia biodinamica aiuta proprio il corpo a riequilibrarsi facendo riaffiorare la Salute.

#OsteopatiaBiodinamica #riequilibriocorpo #Salute #StudioOsteopaticoGagliardi

L’UTILITÀ DELL’OSTEOPATIA BIODINAMICA PRIMA, DURANTE E DOPO LA GRAVIDANZA

Quando è utile l’osteopatia biodinamica?

Prima della gravidanza

Quando il concepimento si rivela difficile, per preparare la gravidanza e le sue modificazioni corporee.

L’osteopatia è un approccio  che può portare soluzioni in certi casi di ipofertilità, dunque può favorire la gravidanza.

Nei casi in cui si siano verificati traumi importanti in seguito a incidenti, cadute, choc; la perdita di mobilità del bacino e della colonna può rendere aleatoria, in seguito inconfortevole una gravidanza.

Il caso specifico di coccige doloroso in seguito o meno a traumi importanti è una ottima indicazione per un trattamento prima di una gravidanza.

Il caso di “sacro spinto posteriormente” conseguente ad un precedente parto con una espressione uterina giustificata da una uscita per via bassa o nel caso di fuoriuscita della placenta. Questa lesione, porta a lombalgie con dolore diffuso nella parte bassa della schiena, qualche mese o anno dopo il parto.

Durante la gravidanza

La maggior parte degli osteopati preferisce non intervenire, prima che la placenta non si sia installata, ossia prima del terzo mese.

È comunque possibile intervenire durante questo periodo con delle tecniche appropriate, se dovessero apparire dolori o fastidi che possono disturbare la gravidanza.

Il caso di nausea in questa fase merita attenzione in quanto è molto frequente che l’osteopata possa alleviare o attenuare questi fastidi durante i primi tre mesi.

In seguito è possibile seguire qualsiasi gravidanza proprio per delicatezza della tecnica biodinamica.

In quanto ai dolori vertebrali, nella maggior parte dei casi, sono l’espressione di un sovraccarico di lavoro a quel livello ma, la causa è da ricercarsi nelle modificazioni fisiologiche e meccaniche dei volumi viscerali o del torace e soprattutto della posizione del feto nell’utero, e della qualità muscolare di quest’ultimo.

Dopo la gravidanza

Per un migliore recupero.

In collaborazione con l’ostetrica , in tutti i casi di rieducazione perineale del post-parto, sarebbe utile consultare un’osteopata al fine di ottenere risultati migliori, più stabili nel tempo.
Certe lesioni osteopatiche vertebrali, viscerali o cranio-sacrali possono perturbare una buona rieducazione.

Un esempio significativo è il caso delle cicatrici: cesareo, episiotomia, peridurale.

Le aderenze anche minime, dovute a cicatrici, sono suscettibili, di fare variare la mobilità di tutti i tessuti del bacino. In certe pazienti, il taglio cesareo, avrà un effetto importante sulla cerniera tra il bacino, il sacro e la regione lombare e parteciperà alla comparsa, in futuro, di dolori in quelle zone.

Qualche altro esempio:

  • una costipazione si instaura più o meno dopo un parto avvenuto con una espulsione molto rapida;
  • dolori al coccige subito dopo il parto o dopo qualche mese;
  • mal di testa o dolori della parte bassa della schiena qualche mese dopo il parto ove si è presentata una espressione uterina per aiutare l’espulsione del bambino o per favorire l’uscita della placenta;
  • dolori durante i rapporti qualche settimana dopo il parto;
  • in tutti i casi di cistiti ripetitive, di discesa d’organi (ptosi);
  • nelle incontinenze urinarie o sensazioni irreprimibili.

L’OSTEOPATIA BIODINAMICA E’ ..

Uno “strumento” a disposizione di un percorso … Alla riscoperta di “cosa” siamo, di come funziona  il nostro corpo, del perché il nostro corpo si “lamenta”.…. Può farlo, solo attraverso il “dolore”.

Ritrovare il proprio senso di “Unità”; sapere che le “reazioni” del nostro corpo sono l’insieme di un’infinità di combinazioni tra “ambiente esterno” e “ambiente interno” dove prevalgono “schemi di priorità”.

Prendere coscienza che siamo “Energia” in continuo scambio.

COME AVVIENE LO SVOLGIMENTO DI UNA SEDUTA DI OSTEOPATIA BIODINAMICA

Una seduta di osteopatia biodinamica si svolge nella quiete e nel silenzio; la quiete è proprio un cambiamento di stato, necessario affinché le risorse di salute del corpo possano emergere e andare a contrastare e risolvere disfunzioni, disagi, problemi di vario genere. La salute non è solo il contrario della malattia, ma è uno stato profondo del corpo in cui si trova il benessere, l’apertura e la gioia.

I benefici dell’osteopatia biodinamica perciò non sono solo a livello psico-fisico ma anche comportamentale: la persona ritrova le sue forze, è più tranquilla e riesce a vivere la quotidianità in maniera più consapevole e con più energie.

OSTEOPATIA BIODINAMICA PER L’ETA’ GERIATRICA

L’osteopatia biodinamica risulta molto utile anche in età geriatrica, in quanto attraverso un tocco delicato da parte dell’operatore, migliorando il metabolismo e favorendo la circolazione sanguigna si possono risolvere svariate #patologie come #ipertensione #difficoltaintestinali #incontinenzaurinaria #problemivascolari e molto altro ancora.
#OsteopatiaBiodinamica #geriatria #trattamento #StudioOsteopaticoGagliardi

L’UTILITÀ DELL’OSTEOPATIA BIODINAMICA PER LA STENOSI CERVICALE

Per stenosi cervicale si intende un restringimento del canale vertebrale cervicale, una struttura contenente il midollo spinale e l’origine delle radici spinali cervicali.
La stenosi di questo canale osseo costituito dalle vertebre cervicali e dal complesso discolegamentoso intervertebrale può essere il risultato del fisiologico fenomeno di invecchiamento della colonna (stenosi degenerativa), di condizioni anatomiche già presenti alla nascita (stenosi congenite) o di un episodio/i traumatico/i (stenosi post-traumatica).
L’osteopatia biodinamica risulta molto utile per il trattamento della stenosi cervicale, in quanto attraverso una palpazione delicata da parte dell’operatore, si tende a migliorare la circolazione di un vaso sanguigno o ad allentare la restrizione del tratto cervicale, così da alleviare di gran lunga la sintomatologia.
#OsteopatiaBiodinamica #stenosicervicale #trattamento#StudiOsteopaticoGagliardi