IL BISOGNO DI CONTATTO DEL NEONATO

Il “Bisogno di Contatto” di un neonato è pari a quello di nutrimento.
Il contatto pelle a pelle ed il tocco della mamma e del papà lo rassicurano e gli ricordano l’ambiente sicuro e protetto in cui ha vissuto per 9 mesi. Spesso i genitori dicono che il bimbo si posiziona nella culletta o nel lettino quasi ad un angolo ricercando con la faccia un punto di appoggio, questo perché la sua memoria è legata alla posizione intrauterina che aveva….il contenimento aiuta il neonato a percepire i “propri confini spaziali”.
Durante la visita ed il trattamento osteopatico biodinamico tutte queste informazioni sono preziose per comprendere e trattare il neonato secondo le sue esigenze e tensioni posturali, craniche e viscerali.
#OsteopatiaBiodinamica #neonato #trattamento#StudioOsteopaticoGagliardi

Rispondi