PER QUALI DISTURBI E’ INDICATA L’OSTEOPATIA BIODINAMICA

L’osteopatia biodinamica è indicata in tutti i disturbi di origine funzionale allorquando, in assenza di lesioni organiche, vi è la presenza di sintomi fastidiosi causati da una alterazione della mobilità articolare e tessutale.
#OsteopatiaBiodinamica #disturbi #alterazione #mobilitàarticolare #StudioOsteopaticoGagliardi

OSTEOPATIA BIODINAMICA PER LA STENOSI CERVICALE

con il termine “stenosi” si intende un restringimento che può essere quello di un vaso, oppure di un canale vertebrale come, ad esempio, quello del tratto cervicale.
La stenosi cervicale può comportare sintomi più o meno comuni che colpiscono, soprattutto, in età avanzata: dolore cervicale, dolore a braccia e spalle, debolezza degli arti, perdita del controllo dei movimenti e dei riflessi, manifestazioni spastiche, difficoltà nella deambulazione e disturbi sfinterici.
Le cause di questa malattia possono essere molteplici e includere un’ernia discale, malformazioni e deviazioni della colonna vertebrale, una spondilosi – artrosi cervicale, per cui è possibile fare degli esercizi – traumi, ipertrofia delle articolazioni e altro ancora.
L’osteopatia biodinamica risulta molto utile per il trattamento della stenosi cervicale, in quanto attraverso una palpazione delicata da parte dell’operatore, si tende a migliorare la circolazione di un vaso sanguigno o ad allentare la restrizione del tratto cervicale, così da alleviare di gran lunga la sintomatologia.
#OsteopatiaBiodinamica #stenosicervicale #trattamento #StudioOsteopaticoGagliardi

La fluttuazione dei fluidi e l’osteopatia biodinamica

I fluidi del nostro corpo sono in movimento perenne e subiscono delle oscillazioni.

La fluttuazione perenne dei fluidi origina una sorta di pulsazione che  dalla profondità dei tessuti viventi   si trasmette attraverso il sistema delle membrane durameriche anche in superficie  alle ossa del cranio  dove  diventa palpabile per la mano addestrata dell’osteopata.

Questa importantissima fisiologia  è definita: movimento respiratorio primario.

L’osteopatia biodinamica è quella specializzazione dell’ osteopatia che si basa sul secondo principio dell’ osteopatia: la capacità del corpo di auto guarigione. Utilizza i movimenti fluidici del corpo e quelle forze vitali che agiscono già nell’embrione come forze creatrici di nuovi organi e strutture e che permangono nell’adulto come forze riparatrici.

Già Still aveva  affermato che “la vita è movimento”.

 

L’UTILITÀ DELL’OSTEOPATIA BIODINAMICA PER LA CIFOSI

La cifosi è una lunga curvatura funzionale, a concavità anteriore, caratterizzata per la sua rigidità, che è determinata dalla presenza delle coste che compongono la cassa toracica.
Quando l’angolo cifotico del dorso oltrepassa i 35°, viene definito ipercifosi, dorso curvo o, nell’espressione corrente, gobba, spesso causato da un atteggiamento posturale scorretto (paramorfismo), o anche da osteoporosi, che se reiterato nel tempo può deformare la struttura corporea (dismorfismo).
L’osteopatia biodinamica risulta molto utile per il trattamento della cifosi, in quanto, attraverso una palpazione delicata da parte dell’operatore, si tende a decontrarre la muscolatura circostante, alleviando di gran lunga il dolore così da cercare di correggere il più possibile la postura scorretta.
#OsteopatiaBiodinamica #cifosi #trattamento #StudioOsteopaticoGagliardi

OSTEOPATIA BIODINAMICA E ATM

l’articolazione temporo-mandibolare (ATM) è punto di incontro tra mandibola e cranio, collocata davanti all’orecchio…
L’osteopatia biodinamica risulta molto utile nel trattamento delle disfunzioni dell’atm lavorando in collaborazione con l’ortodontista.
#OsteopatiaBiodinamica #ATM #StudioOsteopaticoGagliardi

articolazione-tempromandibolare-350x350

L’OSTEOPATIA BIODINAMICA AIUTA A RITROVARE IL GIUSTO EQUILIBRIO

L’osteopata che applica la biodinamica, si preoccupa di ripristinare le idonee condizioni del paziente, aiutandolo a ritrovare il riequilibrio generale.
#OsteopatiaBiodinamica #ritrovareequilibrio #StudioOsteopaticoGagliardieq