PERCHÉ RIVOLGERSI AD UN’OSTEOPATA

Perché rivolgersi a un’#osteopata ? Perché seppure codificata più di 100 anni fa è tutt’ora qualcosa di innovativo !
L’osteopata seguendo le direttive di Andew Taylor Still inventore della disciplina considera l’uomo come un’unità totale dove #mente #corpo e#spirito sono una cosa sola.
La presa in cura del paziente è totale come lo è la valutazione osteopatica che può trovare la causa di dolori vari in parti del corpo lontane dalla zona di dolore.
Se avete dolori #muscoloscheletrici e/o #disturbi #viscerali che non se vanno. Dopo aver escluso lesioni strutturali vere e proprie con apposite visite specialistiche o con esami strumentali richiesti dal vostro medico potete pensare di rivolgervi ad un’osteopata che con dopo la propria valutazione effettuerà delle manipolazioni con l’intento di rimuovere blocchi a livello #vascolare, #linfatico o del sistema nervoso oppure con manipolazioni del sistema #miofasciale.
Il tutto con l’obiettivo di riportare il corpo da una situazione di disfunzione al suo normale equilibrio!
il Dott. Gianluca Gagliardi, Osteopata e Terapista della Riabilitazione, esegue trattamenti di #osteopatia con #tecnica #biodinamica ad Ascoli Piceno in C.so Vittorio Emanuele n. 2

pizap-ob-tratt

L’UTILITÀ DELL’OSTEOPATIA BIODINAMICA PER LA SINDROME DEL TUNNEL CARPALE

Nella maggior parte dei casi la sindrome del tunnel carpale è causata da un’infiammazione dei tendini o tenosinovite dei muscoli flessori delle dita della mano che si sviluppa a livello del polso (carpo) e va a perturbare il nervo mediano che scorre parallelo a stretto contatto con il fascio dei tendini.
L’osteopatia biodinamica risulta molto utile nel trattamento della Sindrome del tunnel carpale, in quanto, attraverso una palpazione delicata da parte dell’operatore, si tende a lenire l’infiammazione dei tendini e dei muscoli flessori delle dita, affievolendo di gran lunga il dolore e ripristinando la corretta mobilità articolare.
#OsteopatiaBiodinamica #Sindrometunnelcarpale #trattamento #StudioOsteopaticoGagliardi

L’UTILITÀ DELL’OSTEOPATIA BIODINAMICA PER IL PIEDE PIATTO

Nel piede piatto si verifica la riduzione dell’arco plantare e il conseguente aumento della superficie di appoggio della pianta del piede.
Il piede piatto è una patologia molto diffusa, spesso congenita (ma anche acquisita nel tempo) e porta ad avere sintomi molto dolorosi.
L’osteopatia biodinamica risulta molto utile nel trattamento di tale patologia, in quanto attraverso una palpazione delicata da parte dell’operatore si tende a ripristinare la postura corretta.
#OsteopatiaBiodinamica #piedepiatto #postura #trattamento #StudioOsteopaticoGagliardi

piede_piatto-739x554

L’UTILITÀ DELL’OSTEOPATIA BIODINAMICA PER I DISTURBI DELL’APPRENDIMENTO E DEL COMPORTAMENTO INFANTILE

I disturbi dell’apprendimento e del comportamento sono conosciuti con i nomi di ADD (attention deficit disorder) o sindrome di deficit di attenzione e ADHD (attention deficit hyperactive disorder) o sindrome di deficit di attenzione con ipercinesi, eccessivo movimento e impulsività.
Sono i disturbi che caratterizzano i bambini reputati difficili. Nella pratica sono associati ai comportamenti ipercinetici, ai timori esagerati, alle difficoltà di concentrazione, ai frequenti mal di testa, all’impulsività o alla passività, alla mancanza evidente di stimolo. Questi segnali, se trascurati, possono condurre il bambino fino alla dislessia, alla disgrafia, alla discalculia o addirittura all’autismo.
La causa di questi disturbi molto comuni risiede in una serie di diversi fattori.
Può derivare per esempio da fattori ereditari o cattive abitudini della madre durante la gravidanza (abuso di alcool o nicotina) o infezioni della madre (streptococco per esempio), da considerare anche le manovre ostetriche e il possibile utilizzo di farmaci da parte della madre, durante il travaglio.
Su tutti i fattori, comunque, emerge quello psicosociale, ma soprattutto quello da trauma del parto.
Lesioni o rigidità craniche causate dal trauma del parto spesso procurano come ad effetto cascata, difetti postulai e malocclusione dentale.
È statisticamente provato che i bambini che subiscono una nascita traumatica o difficoltosa sono più facilmente soggetti al coinvolgimento in disturbi come ADD o ADHD. Per questo motivo, in queste circostanze, il trattamento di osteopatia biodinamica risulta molto utile, in quanto attraverso molto delicata dell’operatore, si vanno ad eliminare quei blocchi per cui sono causati i suddetti traumi, portando di conseguenza notevole giovamento lenendo di gran lunga i disturbi dell’apprendimento e del comportamento infantile.
#OsteopatiaBiodinamica #ADD #ADHD #disturbiapprendimento #disturbicomportamento #infantile #trattamento #StudioOsteopaticoGagliardi

CORRELAZIONE TRA VISTA E POSTURA

il sistema visivo è strettamente correlato alla postura, perciò eventuali alterazioni della funzione visiva possono avere conseguenze nel sistema tonico-pasturale, dando luogo a tensioni della muscolatura oculare e possibili dolori cervicali.
Ma i disturbi della vista possono addirittura avere nella postura, nel tratto della muscolatura cervicale o dorsale, la loro causa profonda. Per esempio i tessuti muscolari del collo e della faccia coinvolgono anche i muscoli oculomotori fino a generare eventuali problemi di messa a fuoco o di altro genere.
Muscoli del collo e muscoli oculari sono strettamente collegati. Disturbi alla vista si possono riscontrare anche a causa di una pressione sul nervo ottico emersa per esempio in seguito ad una infiammazione sinusale o a forti tensioni delle meningi. Circa un terzo dei nervi cranici è destinato alla regolamentazione della vista.
La tendenza del corpo a ripristinare l’equilibrio e l’orizzontalità della vista può causare molte complicazioni a livello postulare e non solo.
La più comunemente riscontrata è l’emicrania.
Attraverso una palpazione molto delicata da parte dell’operatore che applica l’osteopatia biodinamica si va ad agire sulle strutture vertebrali, sulle ossa craniche e sulle fasce oculari, eliminando i blocchi così da ripristinare la corretta postura.
#OsteopatiaBiodinamica #vista #postura #trattamenti #StudioOsteopaticoGagliardi

OSTEOPATIA ED EMBRIOLOGIA

(Perchè gli Osteopati studiano l’embriologia?)
Secondo Blechschmidt la localizzazione ( lì dove le cellule si trovano) determinerà la morfogenesi che determinerà la tectogenesi, questo implica che sapere dove le strutture hanno origine, determinerà il fatto che avranno una morfologia e quindi una struttura al loro interno. La struttura al loro interno la studiamo attraverso l’anatomia microscopica, la morfologia dovremmo studiarla con l’anatomia razionale, il primo concetto topologico (lì dove si esprime l’origine) viene in genere assolutamente dimenticato. Noi(OSTEOPATI) andremo a vedere se c’è la possibilità di percepire nel sistema dell’adulto quel principio topologico che può essere utilizzato come processo di approccio e quindi di attivazione del processo terapeutico.
(corso di embriologia tenuto da Dott. Vincenzo Cozzolino luglio 2013).
#OsteopatiaBiodinamica #embriologia #StudioOsteopaticoGagliardigray9

OSTEOPATIA BIODINAMICA E CIRCOLAZIONE SANGUIGNA

L’apparato circolatorio o cardiovascolare umano è costituito da organi diversi che hanno il compito di trasportare fluidi (sangue o linfa) in tutto il corpo, sostenendo le cellule, la loro funzione vitale, con gli elementi necessari al loro sostentamento.
Le vene, le arterie e i capillari sono i condotti principali che trasportano in tutto il corpo le sostanze necessarie.
I problemi di circolazione sanguigna e linfatica possono essere di varia natura, i fattori che più influiscono nella generazione di tali problemi sono l’età, i fattori genetici, ormonali, nutrizionali, ma soprattutto lo stile di vita.
Infatti, uno stile di vita sedentario e caratterizzato da scarso movimento, magari accompagnato da un’alimentazione poco equilibrata favorisce il sorgere di problemi all’apparato circolatorio.
In Osteopatia si prende atto anche che il sistema circolatorio, inoltre, svolge un lavoro molto più ampio, complicato e importante nella donna, in quanto la donna è soggetta al ciclo mestruale che ogni mese ne regola la fecondità, mettendo alla prova l’organismo, la produzione ormonale e alterando la quantità di sangue presente nei vasi.

I disturbi più comuni dovuti a problemi della circolazione sono:

parestesie
pesantezza agli arti
comparsa di teleangectasie
vene varicose
ritenzione idrica
dilatazione venosa
gonfiore
aggravamento degli inestetismi della cellulite.

L’Osteopatia e la sua Filosofia di trattamento considerano i problemi circolatori non come tematiche estetiche, ma come qualcosa di strettamente collegato con la salute, valutando tutti i problemi della circolazione profonda, che sono i veri moventi delle problematiche periferiche, maggiormente visibili ed individuabili, spesso di cattivo gusto creanti disagio.

La Tecnica di Osteopatia Biodinamica può risultare utile, in quanto attraverso una palpazione molto delicata da parte dell’operatore, si tende a ripristinare le corrette dinamiche dei fluidi fondamentali.
#OsteopatiaBiodinamica #circolazione #fluidi #trattamento #StudioOsteopaticoGagliardi

L’UTILITÀ DELL’OSTEOPATIA BIODINAMICA PER LA CERVICOBRACHIALGIA

Quando si parla di cervicobrachialgia si intende una condizione caratterizzata da un dolore che si origina a livello della zona cervicale per irradiarsi lungo il braccio.
Questa condizione è molto invalidante e, in fase acuta, limita l’utilizzo del braccio a causa del grande dolore che viene provato dal paziente.
L’osteopatia biodinamica risulta molto utile nel trattamento della cervicobrachialgia, in quanto, attraverso una palpazione molto delicata da parte dell’operatore, si interviene sul tratto cervicale decontraendo la muscolatura interessata, ed alleviando notevolmente il dolore, così da recuperare la corretta mobilità articolare.
#OsteopatiaBiodinamica #cervicobrachialgia #trattamento #StudioOsteopaticoGagliardi

LA FUNZIONE DEL LIQUIDO CEREBROSPINALE

CSF = liquido cerebrospinanale – Il filtrato plasma sierosa proteina-poveri che è secreta dalle cellule del plesso coroide in ciascuno dei quattro ventricoli del cervello e che circola attraverso i ventricoli del cervello, il canale centrale del midollo spinale, e lo spazio subaracnoideo , e ritorna al flusso sanguigno al villi; funziona come un cuscino di fluido assorbimento degli urti per il cervello e il midollo spinale e come un secondo fluido circolatorio fornire ossigeno e nutrienti al tessuto nervoso.
#OsteopatiaBiodinamica #liquidocerebrospinale #liquor #funzione #StudioOsteopaticoGagliardi